Quarto Rapporto sulla Coesione Sociale

2 gennaio 2014 [Ultimo aggiornamento: 2 gennaio 2014 10:11]

Lo scorso 30 dicembre è stato pubblicato il quarto Rapporto sulla Coesione Sociale, frutto della collaborazione tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, l’INPS e l’ISTAT.

Il Rapporto, anche in questa edizione 2013, è articolato in due volumi. Il primo volume, a cura del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, illustra i principali indicatori utili a rappresentare la situazione nel nostro Paese e la sua collocazione in ambito europeo. Il secondo volume è una guida ad una serie di tavole statistiche allegate che offrono dati, generalmente aggiornati al 2012, articolati secondo diversi livelli territoriali per consentire comparazioni regionali e internazionali (fonti: INPS, Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, Istat, Eurostat e Ocse).

Il tema della disabilità non viene considerato in modo trasversale ai vari argomenti trattati, ma viene affrontato in vari punti del Rapporto (è possibile conoscere il dettaglio delle relative pagine consultando la nostra scheda di archiviazione) che sintetizzano, seppur in modo non esaustivo, i dati emersi in precedenti ricerche e indagini.

Lo specifico paragrafo sulla disabilità è interamente dedicato agli indicatori disponibili sul processo di inclusione scolastica. Ma spazio alla tematica viene riservato anche ai paragrafi dedicati alla spesa per la protezione sociale, da cui emerge come le risorse impiegate dal nostro Paese nell’ambito della disabilità risultino inferiori rispetto a quelle degli altri Paesi europei. Nel Rapporto sono inserite inoltre informazioni sulla spesa sociale dei Comuni singoli e associati, sulle pensioni di invalidità e sulle agevolazioni lavorative (permessi ex legge 104).

© Riproduzione riservata